Da alcuni mesi una parte degli italiani ha l’opportunità di spendere grazie alla card Rdc, meglio conosciuto come Reddito di cittadinanza. Questo sussidio è necessario per far fronte alle spese di prima necessità ma anche per l’acquisto di alcuni beni sicuramente utili ma non urgenti per il sostentamento quotidiano. Ad esempio, oltre all’acquisto di beni alimentari, è possibile usare la carta del reddito di cittadinanza per l’acquisto di altri prodotti come vino ma anche mobili, vestiti e giocattoli. Per questo ho pensato a questo breve articolo in cui vado a sintetizzare con 10 esempi cosa si può comprare con il reddito di cittadinanza e alcune cose per cui, invece, non puoi usare la RDC card.

 

Acquisti con il reddito di cittadinanza. Si può comprare on line?

Come anticipato, la RDC card non è utile soltanto per l’acquisto di generi alimentari o il pagamento delle bollette ma è possibile anche comprare altri beni ritenuti importanti. Nei giorni scorsi il quotidiano romano Il Messaggero ha anticipato alcune tipologie di prodotti acquistabili con il reddito di cittadinanza. E tenendo presente le indicazioni del giornale ho pensato di farti 10 esempi in cui ti propongo altrettanti prodotti di particolare importanza per te, la tua famiglia e la tua casa che sicuramente potrai acquistare con il reddito di cittadinanza. Molti di questi prodotti sono acquistabili anche su internet ma bisogna sapere che non è concesso fare acquisti on line con la RDC card. In ogni caso si tratta di una regola in parte aggirabile. Infatti, puoi prelevare il limite massimo mensile dalla carta (100 euro) e caricare la cifra prelevata su una tua eventuale seconda carta facendo gli acquisti dalla seconda card e non con quella del reddito di cittadinanza.

  • Telefono cellulare. Senza farti un elenco molto lungo, qui ti propongo un articolo dettagliato in cui ti consiglio alcuni smartphone che puoi comprare a 100 euro.
  • Vestiti. L’acquisto di abiti è sempre un’ottima cosa da fare. Trovi su internet tantissimi siti dove comprare vestiti. Oltre a Zalando e Yoox non escludere anche Amazon.
  • Libri. Sarebbe stato scandaloso se non avessero permesso di comprare dei libri con il reddito di cittadinanza. Da Feltrinelli ad Amazon, passando per Giunti, Ibs e tanto altro ancora: l’elenco di siti e librerie dove puoi acquistare un libro non finisce mai. Comprane uno al mese, vedrai che sarà un grande investimento per la tua cultura.
  • Lavatrice. Da quanto tempo stai aspettando di cambiare la tua? Mi raccomando, provvedi a smaltire nel migliore dei modi quella che stai per lasciare e acquistane una nuova, più ecologica ed efficiente.
  • Giocattoli. Che siano per i tuoi piccoli o per i figli dei tuoi parenti e amici, per fortuna il mondo dei giochi per i bimbi è compreso tra gli acquisti con la RDC card.
  • Phon. Si tratta di uno dei piccoli elettrodomestici per eccellenza che non devono mai mancare in casa. Se il tuo vecchio asciugacapelli è ormai al capolinea ecco l’occasione per sostituirlo. Ne trovi tantissimi su Amazon.
  • Mobili per la casa. Se la tua famiglia si è allargata e c’è la necessità di un nuovo armadio per conservare abiti, oggetti e piccoli elettrodomestici usa la RDC per un nuovo acquisto.
  • Aspirapolvere. Più la tua casa è grande e più è importante un elettrodomestico come questo, non c’è bisogno di dire altro.
  • Frigorifero. L’acquisto di un nuovo frigo rappresenta un investimento di lungo periodo, un po’ come accade anche per la lavatrice: compra un frigo a basso impatto ambientale e dai consumi bassi, fai del bene all’ambiente e al tuo portafoglio.
  • Vino. Sì, hai capito bene, puoi comprare anche del vino con il reddito di cittadinanza, non sottovalutare questa interessante opportunità se sei un amante del calice.

Cosa non puoi comprare con la RDC card

Ci sono alcuni prodotti, invece, che non sarà possibile comprare con la RDC card. Si tratta di prodotti che potremmo definire immorali o di lusso. Rientrano all’interno di questa tipologia i superalcolici, i gioielli, abbonamenti a pay tv, abbonamenti a servizi di streaming come Netflix e Spotify, beni di antiquariato e prodotti finanziari.

Fonti news: money.it, Il Messaggero